Sorveglianza delle zoonosi

Nella regione Veneto sono censite circa 600 strutture veterinarie private, mentre la popolazione canina ufficiale (registrata all'anagrafe canina) supera i 700.000 individui, con una media di 1 cane ogni 6-7 residenti. Se si pensa che molte altre specie animali popolano gli ambienti domestici (gatti, conigli, uccelli, rettili, etc.) è immaginabile pensare che vi sia almeno un animale domestico per famiglia.
Studi internazionali stimano che oltre il 70% delle emergenze sanitarie di origine infettiva abbiamo un'origine animale ma non esiste di fatto un sistema di sorveglianza strutturato specificamente per gli animali da compagnia. Le strutture veterinarie private (ambulatori, cliniche ed ospedali) assumono quindi un ruolo centrale nella valutazione dello stato di salute dei Pet e dei potenziali rischi per la salute umana.
SVETPET ed il suo network rappresentano una grande opportunità per la Sanità Pubblica Veterinaria che è storicamente più orientata agli animali produttori di alimenti. Una sorveglianza su scala regionale potrà essere da supporto e guidare le scelte sanitarie in materia di zoonosi.